Romano risponde a Motti

 

“Apprendo con stupore la dichiarazione della presidente della commissione consiliare Bilancio Luisa Motti che o è disattenta, o è in malafede. Conoscendola e stimandola personalmente penso che la prima ipotesi sia la più reale.
Non ho mai commentato le tre variazioni di bilancio approvate, anche perché sono state da me attenzionate in commissioni consiliare edilizia scolastica perché ne riguardavano la n. 69 e la 70 e il verde pubblico la n. 68. Il mio giudizio riguardava la variazione di bilancio di previsione 2019/2021ai sensi dell’art 175del D. Lgs267/00 s.m.i., che fino a prova contraria la maggioranza ha ritirato. Quello che che è stato portato in consiglio comunale è già stato approvato in assise il 20/10/2018 su proposta dell’assessore ai lavori pubblici ing. Michele Ronza con l’astensione tra l’altro dei consiglieri dell’allora opposizione Elena Caterino e Alfonso Golia. Evidentemente i consiglieri comunali presi da sbornie estive, festini privati e dal metabolizzare il voto alla provincia che li ha visti appoggiare la candidata indipendente ma di nomina leghista Olga Diana, non riescono ancora a capire che il compito assegnatogli dai cittadini è un compito di responsabilità e che prevede lo studio approfondito di atti comunali. Invito pertanto tutti ad un maggior confronto con tutto il consiglio e non chiudersi nelle logighe del palazzo alla sola competenza Dirigenziale.”

Autore dell'articolo: digrazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *