Reddito di cittadinanza: dove si prende di più?

Ecco l’importo medio erogato dall’Inps. Il 90% dei beneficiari sono cittadini italiani. Differenze tra Nord e Sud. Respinte 415mila domande su 1,5 milioni. 

Reddito di cittadinanza: dove si prende di più?

L’importo medio mensile erogato nei primi tre mesi dall’istituzione del Reddito di cittadinanza è pari a 482 euro, con un importo superiore del 7% rispetto a quello nazionale nelle regioni del Sud e delle Isole e inferiore del 7% e del 14% nelle regioni del Centro e del Nord. E’ quanto emerge dall’Osservatorio statistico sul Reddito/Pensione di cittadinanza diffuso oggi dall’Inps e che si basano sulle domande trasmesse all’Istituto dai Caf, dai Patronati e dalle Poste Italiane. L’importo medio mensile varia anche in funzione della prestazione percepita: mediamente vengono erogati 520 euro per il Reddito di cittadinanza e 215 euro per la Pensione di cittadinanza. Il 68% dei nuclei percepisce un importo mensile inferiore a 600 euro e solo l’1% un importo mensile superiore a 1.200 euro; la classe modale risulta quella dei nuclei con un solo componente che percepiscono un importo mensile compreso tra 400 e 600 euro (281 mila).

Nel 90% dei casi, a ricevere il reddito è stato un cittadino italiano. Gli stranieri extracomunitari beneficiari sono stati il 6% del totale, mentre il resto è andato agli stranieri europei.

Su un milione e mezzo di domande presentate, l’Ipns ne ha respinte 415mila.

L’AUTORE: 

fonte

 

Autore dell'articolo: digrazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *