Liuzzi: “2604 i Comuni registrati finora al progetto Wi-FI Italia”

Il sottosegretario ad Arezzo ha partecipato al seminario organizzato da Anci su banda ultra Larga

Nell’ambito della XXXVI Assemblea dell’Associazione nazionale Comuni italiani si è tenuto ieri ad Arezzo l’evento “Territori connessi. Banda ultra larga e 5G per lo sviluppo delle comunità”, organizzato dalla stessa Anci insieme a Fondazione Ugo Bordoni e Infratel. l seminario si è concluso con l’intervento del sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico Mirella Liuzzi.

L’evento è stato occasione per discutere delle più recenti attività promosse dal Ministero e delle opportunità che esse offrono ai Comuni: dal Sinfi a “Piazza Wifi Italia”.

“Il progetto Piazza Wi-Fi Italia, ad oggi, vede oltre 2604 registrazioni, invitiamo tutti i Comuni ad aderire al progetto, specialmente i più piccoli, al fine di ridurre il divario digitale nel nostro Paese e a combattere lo spopolamento”, ha sottolineato il Sottosegretario Liuzzi, che in merito al SINFI ha aggiunto: “il MiSE ha stanziato 5 milioni per sostenere Comuni ed enti locali coinvolti nell’attività di conferimento dei dati, stiamo procedendo a passo spedito per popolare il catasto delle infrastrutture e accompagnare i Comuni in questo percorso”. Nel corso degli interventi sono state approfondite le opportunità concrete offerte ai Comuni dalla Strategia Italiana per la Banda Ultralarga e promossa dal Mise attraverso Infratel. Domenico Tudini, Amministratore Delegato Infratel Italia nella sua relazione ha ribadito che “nessun comune sarà lasciato  fuori dall’intervento pubblico per la rete di accesso a internet, le difficoltà oggettive saranno superate”. Tudini  ha fatto il punto sul lavoro fatto e quello da fare, mentre Antonio Sassano, Presidente della Fondazione Ugo Bordoni, ha sottolineato luci ed ombre del dibattito sull’adozione del 5G.

 

Autore dell'articolo: digrazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *