Lo smart working

Lo smart working cambia il nostro futuro,45 mila i lavoratori delle grandi aziende del Nord che da inizio pandemia lavorano dalle loro case del Sud Italia.
Un dato che ci dimostra come dal dramma di questa pandemia stiamo imparando a cogliere nuove opportunità e se come paese ci dirigiamo verso una rivoluzione digitale e tecnologica sarà possibile invertire la rotta dello spopolamento e bloccare la fuga dei nostri giovani che partono verso il nord (anche europeo).
Ci prepariamo, dopo trent’anni di politiche poco attente alle esigenze dei territori e delle comunità locali.
E se il futuro del lavoro, grazie allo smart working, fosse anche questo?

Autore dell'articolo: Maria Grazia Maggio