Movimento 5 Stelle: esonero contributi autonomi e professionisti.

Per contenere l’impatto sulle proprie attività segnate dagli effetti del Covid noi al Governo abbiamo riservato ai professionisti col Decreto Sostegni quanto segue:
contributo a fondo perduto destinato ai soggetti titolari di partita Iva che svolgono attività d’impresa, arte o professione, nonché per gli enti non commerciali e del terzo settore. Con finalmente l’atteso abbandono dei codici Ateco.
Alla forma di aiuto in questione potranno accedere quei soggetti che abbiano subito perdite di fatturato, tra il 2019 e il 2020, pari ad almeno il 30 per cento, calcolato sul valore medio mensile.
L’importo in qualunque caso non può essere inferiore a 1.000 euro per le persone fisiche e a 2.000 euro per gli altri soggetti e non potrà essere superiore a 150mila euro. Secondo quanto disposto, l’erogazione avverrà tramite bonifico bancario direttamente sul conto corrente intestato al beneficiario o come credito d’imposta, da utilizzare esclusivamente in compensazione.
Viene previsto inoltre un taglio dei contributi per professionisti e autonomi da 3.000 euro. A ipotizzare questa possibilità è la relazione tecnica al decreto Sostegni che aumenta la dote per il cosiddetto “anno bianco” degli autonomi di 1,5 miliardi, portando le risorse complessive a 2,5 miliardi. La misura riguarderà circa 820mila soggetti, con redditi entro i 50mila euro e perdite del 33%.
Un sostegno per tutti!

Autore dell'articolo: Maria Grazia Maggio