La commissione “ Terra dei fuochi” istituita al Comune di Aversa ha ospitato il senatore Lucio Romano

La commissione “ Terra dei fuochi” istituita al Comune di Aversa ha ospitato il senatore Lucio Romano, promotore e relatore dell’Indagine conoscitiva "Inquinamento ambientale ed effetti sull’incidenza dei tumori, delle malformazioni feto-neonatali ed epigenetica”. Il senatore Lucio Romano ha illustrato il lungo iter che, partito nel 2013, ha lo scopo di definire il nesso tra inquinamento ambientale e neoplasie.
Un’analisi scrupolosa e puntuale per chiarire i tanti punti oscuri sul drammatico tema della Terra dei fuochi.
Si sono incrociati dati, ambientali e sanitari, che hanno evidenziato la metodologia usata e i fattori determinanti la salute umana: inquinamento atmosferico, inquinamento del suolo e della catena alimentare, campi elettromagnetici, campi a radio frequenza, amianto, esposizione a sostanze chimiche.
Il senatore Romano ha analizzato il progetto Sentieri e i risultati emersi dai Registri Tumori in Campania, in particolare quello di Caserta con i primi risultati di incidenza e mortalità. Dall’audizione è emerso che gli studi, pur partiti con forte ritardo, sono seri e rigorosi.
Nel documento finale che questa commissione ha intenzione di redigere, riporteremo dati più precisi su questi studi.
La presidente della commissione Maria Grazia Mazzoni ringrazia il senatore Lucio Romano per la sua gentile disponibilità.
All’incontro erano presenti, oltre ai componenti della commissione, anche il primo cittadino Enrico de Cristofaro e l’assessore all’ambiente Tiziana d’Aniello.
Dichiara la Mazzoni: “é stato un incontro molto interessante e la profonda competenza del sen. Romano è stata utilissima perché ha rafforzato, nei presenti, la convinzione che la tutela dell’ambiente deve essere un tema prioritario per una politica seria e lungimirante”

Autore dell'articolo: Luigi Apicella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *